Biografia

I fratelli Roberto e Maurizio Giannone, siciliani di origine, intraprendono molto giovani un viaggio attraverso l’Europa. Collaborano con molti artisti di diversa provenienza, sia musicale che culturale.
Tornati in Italia si stabiliscono sul lago di Garda. Nel 2006 prende forma il progetto Corimè che si concretizza nel 2010 con la realizzazione dell’album Zagara, un nuovo “viaggio” particolarmente ispirato e forte dell’esperienza umana e professionale raccolta negli anni.
Questo lavoro offre ai Corimè la possibilità di calcare palchi importanti.
Tra gli altri, il palco del Palabrescia per Emergency, dove duettano con Giorgio Cordini, collaboratore di Fabrizio De Andrè, quello del festival del Cinema di Bratislava, dove duettano con Lina Sastri premiata come miglior attrice nel film Baaria di Giuseppe Tornatore, quello della rassegna “Luoghi in comune” a Rezzato BS dove vengono inseriti in un cartellone insieme a nomi del calibro di Patty Smith e Nicola Piovani.
Tra il 2010 e il 2012 sono finalisti in tre festival nazionali, “Voci per la Libertà” organizzato da Amnesty International, “Musica da Bere” e “Musicultura” XXIII edizione.
Nel 2011 nasce una collaborazione con Lorenzo Monguzzi, leader dei “mercanti di liquore”. Nell'agosto dello stesso anno portano il loro cd Zagara sul prestigioso palco del Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera Bs.
Dal 2011 partecipano come ospiti musicali a tutte le edizioni del “Premio Trabucchi d’Illasi alla passione civile” con Ascanio Celestini, Marco Paolini, Massimo Cirri, Carlo Petrini, Gianni Minà, Alex Zanotelli, Giusi Nicolini, Frankie hi-nrg mc, Fiorella Mannoia.
Nel 2012 l’incontro con l’alpinista/fotografo Fausto De Stefani li porta ad una collaborazione sempre più intensa fino al coinvolgimento dei Corimè nella realizzazione di alcune musiche di un documentario sulla Rarahil Memorial School, progetto umanitario dello stesso De Stefani.
Dal 2013 fanno parte dello spettacolo “Song N.14” prodotto da JoleFilm, con Lorenzo Monguzzi e con l'attore/regista Marco Paolini.
Nel 2013 al teatro Toniolo di Venezia e nel 2014 al Duse di Bologna vengono scelti come ospiti musicali da Coop Adriatica per le serate conclusive di “Ad Alta Voce”, presentato da Debora Mancini con la regia di Filippo Tognazzo e con Lella Costa, Michele Serra, Alessandro Bergonzoni.
Nel 2015 presentano il nuovo CD “La Scelta” con la coproduzione artistica di Giovanni Ferrario (P.J. Harvey, Rokia Traoré, John Parish) e con la partecipazione di musicisti di grande spessore e di diverse estrazioni, tra gli altri, Fausto Beccalossi (Al Di Meola), Daniela Savoldi (Le luci della centrale elettrica, Mannarino, Muse), Michela Manfroi (Scisma) e Fulvio Sigurtà (Gianni Coscia, Enzo Pietropaoli, keith Tippett). Un incontro tra tradizione e ricerca, un modo di raccontarsi. La cura dei suoni e degli arrangiamenti, la vocalità e la prevalente attitudine live caratterizzano questo album dal forte impatto emotivo. Tutte le canzoni sono interamente scritte ed arrangiate dai Corimè tranne la traccia “Valore” il cui testo è una poesia dello scrittore Erri De Luca.
Nello stesso anno sono finalisti al “Premio Andrea Parodi” dove vengono premiati con più riconoscimenti: miglior arrangiamento, miglior interpretazione e miglior proposta a giudizio degli altri artisti in gara.
Nel 2016 vincono la XIII edizione del contest Americano INTERNATIONAL SONGWRITING COMPETITION nella categoria World, votati da una giuria formata dai grandi della musica, tra gli altri Pat Metheny, Tom Waits e Robben Ford.

Abbiamo vinto la XIII edizione del contest Americano INTERNATIONAL SONGWRITING COMPETITION (ISC) nella categoria World, votati da una giuria formata dai grandi della musica, tra gli altri Pat Metheny, Tom Waits e Robben Ford.


Così parla di noi l’ MC2 Théâtre di Grenoble (Fr):
Les frères Giannone sont des Siciliens d’un clan particulier : celui des poètes qui tissent sereinement des compositions aux sons chauds ; celui des gens qui « attachent de la valeur au vin tant que dure le repas, au sourire involontaire, à la fatigue de celui qui n’est pas épargné ». Au fil de leurs ballades aux tonalités pop-folk, se dessinent des paysages saturés de couleurs et bruissant de vie. Mais leurs voix savent la nuance et la retenue pour raconter l’amour et la cendre, la beauté et la mélancolie du monde, la fraternité et la cruauté du destin.Expressive et généreuse, leur musique rend aussi hommage à de grands poètes comme Erri De Luca (leur interprétation de Valore est un temps suspendu) ou, plus inattendu, à Iouri Norstein à travers un de ses bijoux de films d’animation.Pour leur nouvel album La Scelta, sorti en 2015, Maurizio et Roberto Giannone confient la direction artistique à Giovanni Ferrario (P. J. Harvey, Rokia Traoré, John Parish…) pour prendre le large bien au-delà des rives de la Méditerranée. Benvenuti a Grenoble!


Riccardo Cavrioli di Rockerilla sul nostro ultimo Cd "La Scelta":
Suono caldo e mediterraneo quello dei due fratelli Giannone, che in questo loro secondo album, evocando magie folk e trame acustiche ci rapiscono con avvolgenti melodie pop cantautorali, piglio etnico e arrangiamenti trascinanti e corposi. Roberto e Maurizio non dimenticano mai la tradizione della Sicilia, loro paese d’origine e sotto la guida sapiente di Giovanni Ferrario sanno amalgamere alla perfezione stimoli nuovi e volonta di esplorare, senza paura di cambiare lingua o umori d’espressione. Grande sensibilità e capacità di evocare profumi, aromi, inquietudini e sentimenti, dando realmente vita alle immagini evocate nei loro brani. Suggestioni musicali fortissime e toccanti.


iscriviti alla newsletter
iscriviti alla newsletter
Cliccando su Invia, accetto le condizioni
sul trattamento dei dati forniti (D.Lgs 196/03)